Interview mit Free-From Food Expertin & Kochbuchautorin Nathalie Gleitmann

Intervista con l'esperta di cibo free-from e autrice di libri di cucina Nathalie Gleitmann

Nathalie è nata a Monaco di Baviera, vive a Tel Aviv da circa 10 anni, è autrice di libri di cucina e food blogger. Alcuni anni fa, la salute di Nathalie si è improvvisamente sentita molto male. Soffriva di crampi allo stomaco, indigestione e nausea così forti che in alcuni casi non poteva nemmeno uscire di casa. Mesi dopo arriva la diagnosi: intolleranza all'istamina, al glutine e al lattosio. Dato che su Internet non trovava quasi nessuna informazione, figuriamoci ricette per una dieta priva di istamina, ha deciso di creare le proprie ricette.Si è specializzata nel trattamento delle intolleranze alimentari e continua a dare consigli e suggerimenti ad altri malati sul suo sito mangiare cibi sani e gustosi nonostante allergie o intolleranze. Sul suo sito web Nathalie's Cuisine, condivide anche ricette prive di istamina, lattosio, glutine e soprattutto vegane. Le sue ricette sono così equilibrate e deliziose che sono adatte non solo a chi ne soffre, ma anche a tutti coloro che sono interessati a un'alimentazione sana. In un'intervista, ti dice cosa significa in realtà l'intolleranza all'istamina, cosa le è ancora permesso mangiare e come affrontarlo.

1. Cara Nathalie. A proposito di nutrizione: non stai solo mangiando senza glutine e senza lattosio, ma anche a basso contenuto di istamina. Come è successo?
Circa 6 anni fa ho avuto sintomi molto brutti da un giorno all'altro dopo aver mangiato. Tra l'altro dolori di stomaco, problemi digestivi, vertigini, emicranie, palpitazioni... dopo varie visite dal medico, finalmente mi sono state diagnosticate tutte queste intolleranze alimentari che hanno stravolto tutta la mia vita. Per prima cosa dovevo scoprire come affrontarlo e, naturalmente, cambiare la mia dieta.
2. Quali alimenti bisogna assolutamente omettere da una dieta a basso contenuto di istamina?
Tutti gli alimenti che vengono fermentati come formaggi stagionati, insaccati, alcool, aceto, crauti, ma anche alimenti come pomodori, melanzane, spinaci, avocado.... L'elenco dettagliato è disponibile sul mio sito La cucina di Nathalie.
3. Come è cambiata la tua salute da allora?
Poco dopo il mio cambio di dieta, non ho più avuto sintomi ed ero di nuovo in forma. Nel frattempo la mia intolleranza è molto migliorata e il mio intestino si è di nuovo stabilizzato. Così ho potuto riportare molti cibi come avocado, banana e il mio amato cioccolato.
4. Che tipo di consiglio daresti a qualcuno che non ha idea di un'alimentazione sana?
Nessuna dieta! Nessuna rinuncia, sentilo lentamente. Un'alimentazione sana è spesso associata alla dieta, all'astinenza e al consumo di conigli, ma è tutto tranne questo! Una dieta sana riguarda uno stile di vita equilibrato, vario e naturale che non deve essere complicato ed è super gustoso. Invece di bandire tutto dalla vita, consiglio sempre lentamente di avvicinarsi a un nuovo modo di vivere. Quando una nuova abitudine sana è diventata parte della vita di tutti i giorni, puoi introdurne una nuova e questo crea uno stile di vita sano completamente nuovo e a tutto tondo che è sostenibile invece di una dieta breve.
5. Qual è il tuo snack preferito?
Tutto con le date. Sono super salutari, ricchi di vitamine e, grazie alla loro naturale dolcezza, mi danno la giusta carica di energia.
6. Cosa non deve mancare nella tua cucina?
Molta frutta e verdura di stagione. Questa è la base dei miei pasti.
7. Argomento Girlboss: chi o cosa ti ispira?
Gary Vaynerchuk! Consiglio a chiunque sia interessato all'imprenditorialità di seguirlo sui social e ascoltare il suo podcast.
8. Quando hai deciso di avviare un'attività in proprio?
In effetti, non avevo davvero deciso: si è sviluppato in modo organico e oggi non riesco a immaginare nient'altro. Nathalie's Cuisine era solo un blog per hobby con cui volevo aiutare gli altri, oggi sono un'autrice, ho ottimi partner di cooperazione e molti progetti!
9. Che consiglio daresti a chi vuole avviare un'attività in proprio?
Credi in te stesso e non aver paura delle sfide che ti si presentano.

Grazie mille per l'intervista.
Nathalie's Cuisine und Mona und Eileen von Lini's Bites
Nathalie's Cusine: Kochen mit Histamin